Coronavirus: l'Emilia-Romagna diventa zona arancione. Tutte le misure in vigore - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

archivio notizie - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Coronavirus: l'Emilia-Romagna diventa zona arancione. Tutte le misure in vigore

 
Coronavirus: l'Emilia-Romagna diventa zona arancione. Tutte le misure in vigore


**AGGIORNAMENTO 14 NOVEMBRE 2020**


Con un'Ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza, dal 15 novembre (e per almeno 2 settimane) l'Emilia-Romagna passa in zona arancione insieme a Friuli-Venezia Giulia e Marche (che vanno ad aggiungersi ad Abruzzo, Basilicata, Liguria, Puglia, Sicilia e Umbria per un totale di 9 regioni considerate di “elevata gravità”). 

 

LE MISURE IN VIGORE NELLE ZONE ARANCIONI

  • Spostamenti: coprifuoco dalle 22 alle 5, vietati gli spostamenti tra regioni e in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio e per motivi di salute e tra regioni. QUI ALLEGATA l'autodichiarazione per giustificare gli spostamenti in uscita dal Comune e nella fascia oraria tra le 22 e le 5. N.B: non occorre compilare un'autocertificazione per ogni spostamento effettuato, è sufficiente avere con sè il modulo e compilarlo in caso di controllo da parte delle Forze dell'Ordine
  • Ristorazione: sono sospese 7 giorni su 7 le attività dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie ecc.). Queste attività possono restare aperte per l'asporto fino alle ore 22 mentre è sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio. Restano aperti solo i servizi di ristorazione situati in aeroporti, ospedali e nelle aree di servizio delle autostrade.
     


    Sul nostro territorio, le restrizioni previste per le zone arancioni vanno ad integrare quelle contenute nell’Ordinanza regionale firmata dal presidente Stefano Bonaccini, valida dal 14 novembre, nonché quelle del Dpcm del 3 novembre: provvedimenti che sono in vigore fino al 3 Dicembre 2020

     

    LE DISPOSIZIONI dell'Ordinanza regionale del 12 novembre

    L'Ordinanza, finalizzata a prevenire la formazione di assembramenti e a ridurre ulteriormente il rischio di contagio, contiene provvedimenti adottati d'intesa con il Ministero della Salute (e in modo coordinato con le regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia) e prevede:

    • l'obbligo di indossare la mascherina ogni volta che si esce di casa;
    • lo stop a ogni attività di vendita nei giorni festivi;
    • la chiusura dei complessi commerciali nei giorni festivi e prefestivi;
    • il divieto di consumare alimenti e bevande nelle aree pubbliche e in prossimità dei locali che effettuano l'asporto;
    • il divieto di praticare attività sportiva e motoria nei centri storici e nelle aree affollate;
    • restrizioni per l'accesso agli esercizi commerciali (consentito solo ad un componente per ciascun nucleo familiare);
    • forti limitazioni ai mercati settimanali comunali
    • il divieto delle lezioni di educazione fisica, canto e musica con strumenti a fiato nelle scuole elementari e medie. 

     

    TUTTE le ALTRE DISPOSIZIONI IN VIGORE in EMILIA-ROMAGNA


    SCUOLA

    • Attività didattica in presenza per le sole scuole elementari e medie. Didattica a distanza al 100% per le scuole superiori;
    • Sospesi i viaggi di istruzione, le iniziative di scambio e gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado


    SPORT e ATTIVITA' MOTORIA

    • SOSPESI eventi e competizioni degli sport individuali e di squadra svolti in luoghi pubblici e privati. Restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, e da Enti di promozione sportiva (con allenamenti da svolgersi a porte chiuse).
    • SOSPESA l’attività sportiva di base; l’attività formativa di avviamento, le gare e le competizioni (anche a carattere ludico-amatoriale) relative agli sport di contatto.
    • SOSPESE le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali.
    • CONSENTITO svolgere attività sportiva e motoria all’aperto solo all'interno delle aree verdi e nelle zone di periferia (non all'interno dei centri storici e nelle aree affollate) rispettando le distanze di sicurezza interpersonali di 1 m. (attività motoria) e 2 m. (attività sportiva) 
    • CONSENTITA l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere, svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi nel rispetto del distanziamento e della normativa vigente.


    ATTIVITA' COMMERCIALI e PRODUTTIVE

    • CHIUSI i negozi e vietata ogni attività di vendita nei giorni festivi ad eccezione di punti vendita di generi alimentari, farmacie, edicole e tabaccherie;
    • CHIUSI nei giorni festivi e prefestivi i complessi commerciali e le medie e grandi aree di vendita (ad eccezione di farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole);
    • Nei negozi può accedere un solo componente per nucleo familiare, fatto salvo chi accompagna persone con difficoltà o minori di 14 anni;
    • Nei giorni in cui ne è consentita l'apertura, le attività commerciali al dettaglio devono garantire il rispetto delle norme di distanziamento in vigore, che gli accessi avvengano in modo dilazionato e non sia consentito sostare all'interno dei locali più del tempo necessario per l'acquisto dei beni;
    • Consentite tutte le attività produttive, industriali e commerciali nel rispetto degli specifici protocolli di sicurezza in vigore;
    • Consentiti anche i servizi bancari, finanziari e assicurativi nonché l'attività del settore agricolo e zootecnico (comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi)


    FESTE E CERIMONIE
    Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose (per esempio i ricevimenti di nozze)

    LUOGHI DELLA CULTURA

    • SOSPESI gli spettacoli aperti al pubblico in teatri, cinema, sale da concerto e in altri spazi (anche all’aperto);
    • CHIUSI al pubblico musei e biblioteche


    TRASPORTI
    I mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale (ad esclusione del trasporto scolastico) possono circolare con capienza ridotta al 50%

     

    STRUTTURE SANITARIE

    • E' vietato agli accompagnatori di pazienti di permanere nelle sale di attesa dei pronto soccorso;
    • L'accesso di parenti e visitatori a residenze per anziani, strutture di ospitalità e lungo degenza, hospice e strutture riabilitative, è limitata ai soli casi indicati dalla Direzione sanitaria della struttura, che deve adottare tutte le misure necessarie per prevenire possibili trasmissioni di infezione

     

    ALTRO

    • SOSPESA l'attività di centri sociali, culturali e ricreativi
    • SOSPESI convegni, congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza
    • SOSPESE le fiere di qualsiasi genere
    • SOSPESE le attività di parchi tematici e di divertimento
    • SOSPESE le attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e casinò (anche se svolte all'interno di locali adibiti ad uso differente)
    • SOSPESE le attività all'interno di discoteche, sale da ballo e locali assimilati, all'aperto o al chiuso
    • CONSENTITE le manifestazioni pubbliche purché avvengano in forma statica e nel rispetto delle misure di sicurezza in vigore
       

    NORME IGIENICO/SANITARIE da rispettare:

    • mantenere il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro;
    • igienizzare frequentemente le mani;
    • utilizzare la mascherina in tutti i luoghi chiusi e ogni volta che si esce di casa. L'uso della mascherina è fortemente raccomandato anche in presenza di familiari fragili. Dall’obbligo di utilizzare i dispositivi di protezione individuale sono esonerate: le persone che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini di età inferiore ai 6 anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.
    • restare in casa e contattare il proprio medico di base in caso di temperatura superiore a 37,5 °

     

    ATTIVITA' E SERVIZI SOSPESI A SASSO MARCONI

    Sono sospese:

    • l’attività del Cinema/Teatro comunale
    • le attività svolte nelle sale pubbliche comunali
    • le attività dei Centri sociali "Casa dei Campi" e Borgonuovo


    Restano chiuse:

    • la Biblioteca comunale (sempre attivo il servizio di prestito/consegna libri su prenotazione)
    • la Piscina comunale
    • le palestre e gli impianti sportivi comunali per quanto riguarda lo svolgimento dell'attività sportiva di base e di gare e competizioni relative agli sport di contatto

     

    MERCATO SETTIMANALE DEL MARTEDI'

    Il MERCATO settimanale è confermato e dal 17 Novembre si svolge con nuove modalità di accesso per garantire la fruizione in sicurezza e nel rispetto delle misure di distanziamento. Clicca QUI per tutti gli approfondimenti sulle modalità di accesso al mercato attualmente in vigore

     

     

     

     

     


    Pubblicato il 
    Aggiornato il 
    Risultato (31 valutazioni)