Passaggi a livello di Pontecchio e Borgonuovo - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

archivio notizie - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Passaggi a livello di Pontecchio e Borgonuovo

 
Passaggi a livello di Pontecchio e Borgonuovo

 

PASSAGGI a LIVELLO FERROVIARI di PONTECCHIO MARCONI E BORGONUOVO

 

I passaggi a livello di Borgonuovo e di Pontecchio (via Cartiera e via Vizzano) rientrano nel piano nazionale di riduzione di Reti Ferroviarie Italiane ed è previsto che vengano eliminati. L’eliminazione dei passaggi a livello comporta una maggiore sicurezza e scorrevolezza del traffico ferroviario, che ne guadagna in puntualità e riduzione dei tempi di percorrenza, acquisendo sempre più le caratteristiche di una vera e propria metropolitana di superficie.


Ecco le principali informazioni sulle modifiche per la viabilità legate alla prossima eliminazione dei passaggi a livello di Pontecchio e Borgonuovo.

 

1) BORGONUOVO

A Borgonuovo è prevista la realizzazione di un sottopasso pedonale/ciclabile con conseguente modifica della viabilità veicolare che, per passare da una parte all’altra della via Cartiera, utilizzerà la rotonda in uscita del casello autostradale Sasso Marconi Nord e il cavalcavia autostradale che porta alla rotonda sulla via Porrettana da una parte, e verso la rotonda dei laghetti del Maglio dall’altra. L’inizio dei lavori è previsto attorno alla metà di luglio - gli interventi si protrarranno per circa 4 mesi.

 


2) PONTECCHIO

Gli interventi sul passaggio a livello di via Vizzano a Pontecchio sono più complessi. Anche in questo caso il passaggio sarà sostituito da sottopasso ciclo-pedonale ma è anche prevista, a carico del Comune, la realizzazione del collegamento tra la via I Maggio e la via Vizzano in prossimità della Fiac. Le auto e soprattutto i TIR e i mezzi pesanti che attualmente, percorrendo l’incrocio Porrettana/Vizzano, creano condizioni di pericolosità (invadendo, in alcuni casi, anche la corsia opposta), potranno percorrere la direttrice via Pila/via I Maggio/via Vizzano per accedere al tratto di via Vizzano a valle della ferrovia. I lavori saranno suddivisi in due fasi e si comincia dopo la Fira di Sdaz di settembre: la prima fase (circa 4 mesi) riguarderà il collegamento via I Maggio - via Vizzano. La seconda fase, il cui inizio è previsto a marzo 2019, riguarderà la realizzazione del sottopasso pedonale ciclabile e l’eliminazione del passaggio a livello (durata lavori: 6 mesi circa).

 

Sarà modificata la denominazione del tratto di via Vizzano dalla ferrovia al cavalcavia autostradale in direzione est che proseguirà con la numerazione di via I Maggio, mentre i fabbricati residenziali posti tra il cavalcavia e Palazzo dei Rossi manterranno la toponomastica di Via Vizzano. La Fiac e le ditte adiacenti che risultano in via Vizzano, avranno la modifica dell’individuazione toponomastica in via I Maggio: in questo modo si eviteranno i frequenti casi di TIR che, seguendo le indicazioni dei navigatori, imboccano la via Vizzano provenienti dalla Via Ganzole per poi fermarsi al ponte di Vizzano costretti a complesse manovre per tornare indietro.

In fondo al tratto di via Vizzano che va dalla Porrettana al passaggio a livello, sarà prevista una racchetta di ritorno ed anche in questo caso sarà modificata la toponomastica, valutando se instituire un nuovo nome o proseguire con la numerazione della Via Porrettana.

Si prevede inoltre l’introduzione del divieto di transito per TIR e mezzi pesanti sulla via del Chiù per evitarne il sovraccarico.

 

 

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (855 valutazioni)