Impianti a biomassa - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Ambiente | Impianti a biomassa - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Impianti a biomassa

La Regione Emilia Romagna per mezzo del PAIR2020 ha disciplinato l'utilizzo degli impianti domestici a biomassa legnosa nel periodo dal 1 ottobre al 31 marzo.

La disciplina riguarda tutto il territorio regionale sotto i 300 metri d'altitudine , esclusi i Comuni definiti "montani" ai sensi della LR 2/2004 “Legge per la montagna”, e i Comuni oggetto di'infrazione per la qualità dell’aria.

Sasso Marconi secondo la LR 2/2004 “Legge per la montagna” è definito "Comune Montano", NON VI SI APPLICANO pertanto LE DISPOSIZIONI REGIONALI  vietano di utilizzare biomassa legnosa per il riscaldamento ad uso civile nelle unità immobiliari dotate di sistema multicombustibile, negli impianti con classe di prestazione emissiva a "1 o 2 stelle” ovvero nei focolari aperti o che possono funzionare aperti. 

Per approfondire quali sono gli impatti della combustione di legna e pellet sulla qualità dell´aria, accedere tramite il seguente link all'infografica ARPAE: Quanto inquinano gli impianti a biomassa 

La disiplina regionale (Delibera Assemblea Legislativa 115/2017, Delibera Giunta Regionale 1412/2017, Legge Regionale 14/2018) provvede inoltre a dare prescrizioni obbligatorie rispetto l'installazione di nuovi impianti a biomassa e all´utilizzo di pellet certificato, che sono valide TUTTO l'ANNO e in tutto il territorio regionale e quindi ANCHE nel Comune di Sasso Marconi. In particolare,dal 1 gennaio 2018:
 
  •  è consentita solo l’installazione di nuovi impianti a biomassas di classe 3 stelle o superiore, mentre dal 1 gennaio 2020 la classe minima consentita diventa 4 stelle o superiore;
  • è obbligatorio utilizzare, nei generatori di calore a pellet di potenza termica nominale <35 kW, pellet certificato (da Organismo di certificazione accreditato) UNI EN ISO 17225-2 classe-A1.
 
 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)