La notifica dei verbali - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Polizia Locale | Codice della strada | La notifica dei verbali - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

LA NOTIFICA

Notificare significa "rendere noto" cioè portare a conoscenza di qualcuno, affinché questi abbia la possibilità di sapere che un procedimento è stato iniziato o un atto è stato emesso a suo carico, e possa quindi adottare i provvedimenti necessari a tutelare il proprio interesse.

Come viene eseguita una notifica

Le notifiche possono avvenire tramite il Messo Comunale, la Polizia Locale, tramite PEC (Posta Elettronica Certificata)  o tramite il servizio postale tradizionale. 

Notifica tramite agente di Polizia Locale o Messo Comunale

La notifica dell’atto tramite messi comunali o agenti di Polizia Locale può essere legittimamente effettuata non solo nelle mani del diretto interessato, ma anche ad un familiare convivente o a una persona al suo servizio.

In caso di assenza sia del diretto interessato che di altre persone titolate a ricevere validamente l'atto, il notificatore (sia esso il messo che l'agente di P.L.) lascia l'Avviso di Deposito presso la Casa Comunale (che nel caso di Sasso Marconi è presso la Polizia Locale) e provvede a spedire un avviso analogo tramite raccomandata con avviso di ricevimento.

L’atto, dopo il deposito presso la Casa Comunale si considera validamente notificato anche se non viene ritirato e prosegue nel suo iter secondo l'art 140 Cod.proc.civ.

In caso di irreperibilità dell’interessato, l’atto viene depositato presso la Casa Comunale e  si considera notificato dal 20° (ventesimo) giorno dal deposito secondo l'art.143 Cod.proc.civ. 

- per irreperibilità si intende la situazione nella quale una persona non è rintracciabile all'indirizzo di ultima residenza e non vi sono ulteriori notizie sul luogo ove dimori.

Notifica a mezzo posta

Nella notifica a mezzo posta, il verbale viene spedito mediante raccomandata con avviso di ritorno (la busta verde).  Se l’agente postale effettua la consegna, l’atto è notificato ed inizia da quel momento i suoi effetti; in caso di assenza di persone atte al ritiro, l’agente lascia presso l’abitazione una cartolina di avviso di deposito del verbale presso l’Ufficio postale.

Successivamente le poste inviano un ulteriore avviso di deposito con raccomandata, al fine di assicurarsi che non ci siano possibilità di non conoscenza del deposito stesso.

Se non ritirato, dall’undicesimo giorno dal deposito, l'atto si intende notificato a tutti gli effetti: da tale giorno decorrono i termini (pagamento, ricorso, eventuale comunicazione dei dati, ecc.).

L’atto resta comunque giacente presso l’ufficio postale per 6 mesi dal deposito.

In caso di irreperibilità all’indirizzo, il verbale viene depositato presso la Casa Comunale del Comune di ultima residenza conosciuta o del comune risultante dalla visura al PRA (nel caso di Sasso Marconi viene depositato presso la Polizia Locale). Dal ventesimo giorno successivo a quello di deposito decorrono i termini per pagamenti, ricorsi ecc.

In caso di cambio di residenza è quindi importante, per evitare restare all'oscuro di eventuali notifiche, informare il portalettere e, se possibile lasciare avviso sulla cassetta postale con il nuovo indirizzo.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)